Business Plan Italia

I 7 segreti da conoscere per il successo della tua impresa

I solopreneurs (imprenditori che lavorano in proprio, senza dipendenti) hanno una bella salita da scalare.  In effetti, anche solo superare il primo anno può essere una vera sfida. Per queste persone, crescere in un’azienda a sette o otto cifre sembra improbabile o addirittura impossibile.

Certo, questo tipo di successo può accadere e non è difficile trovare esempi di imprenditori solisti che hanno avuto successo. Il fondatore di Amazon Jeff Bezos ha lasciato un lavoro a Wall Street per avviare una libreria online nel suo garage. Pierre Omidyar ha iniziato scrivendo il codice per un sito di aste online che è diventato eBay. Alcuni mega-brand conosciuti oggi infatti, prima di esserlo erano parititi da imprenditori che lavoravano magari in qualche garage o seminterrato.

Ci sono sette fasi tra l’avvio e la vendita. Diamo un’occhiata a ciascuno:

  1. La fase del piano strategico 

Il solopreneur inizia creando un piano strategico che dettaglia come andare dal punto A al punto B. Questa è una road map che dovrebbe includere i loro obiettivi, la visione e l’ambito previsto della loro attività. Il piano strategico deve estendersi ben oltre le prove e le tribolazioni di un periodo di avvio. Il piano verrà probabilmente adattato un po’ ogni anno, ma l’atto di documentare dove sta andando l’azienda e come ci arriverà aumenta notevolmente le possibilità di raggiungere gli obiettivi prefissati.

 

  1. La fase di credibilità

Una volta che il piano è in atto, è il momento di concentrarsi sulla creazione di una reputazione di eccellenza. In questa fase di crescita aziendale, l’imprenditore deve costruirsi una reputazione di esperto acquisendo credenziali, testimonianze, casi di studio e riconoscimenti. Creando una chiara superiorità in un’area, il fondatore rende più facile competere sulla qualità e sulla reputazione invece che sul prezzo.

  1. La fase della sinergia

L’imprenditore costruisce una squadra. Sebbene possano aver iniziato come imprenditori solisti, nella terza fase, il fondatore riconosce i loro punti di forza e di debolezza e lavora per impiegare una squadra che integri le loro attitudini e offra una serie di competenze a tutto tondo. Le responsabilità chiave sono assegnate a esperti. In questa fase, è essenziale disporre di uno stratega esperto, un contabile di fiducia, un mago delle risorse umane, un responsabile operativo eccezionale e un eccellente team di vendita e marketing.

  1. La fase delle procedure operative

Una volta che il team principale è a posto, l’imprenditore può tuffarsi nella fase quattro. Questo è il momento di sviluppare procedure operative standard, creare efficienze, garantire la coerenza e mettere in atto controlli di qualità. Quando i sistemi sono in atto, i dipendenti sanno cosa fare e i supervisori sanno come misurare il successo. La creazione di standard di prestazioni affidabili pone le basi per l’espansione.

  1. La fase dell’espansione

Una volta che un’azienda ha conquistato queste basi, è pronta per la quinta fase, la fase in cui un’azienda si espande. Con le persone giuste che gestiscono i reparti e sistemi robusti in atto, l’organizzazione può replicare il successo. Ora è più facile aprire nuove sedi o espandere la produzione senza sacrificare la qualità. In questa fase nascono i franchising. Vengono aperti nuovi stabilimenti. Si sviluppano nuovi territori. La distribuzione esplode.

  1. La fase di scalabilità

Quando un’azienda è grande e redditizia, molti imprenditori iniziano a lavorare su quello che chiamiamo “Lo Stadio di Scalabilità”. Il proprietario prepara l’azienda a vendere, diventare pubblica o fare un passaggio di consegne. I sistemi sono rafforzati. L’immagine del marchio viene perfezionata, i dati finanziari vengono formattati per la revisione e vengono affrontate eventuali responsabilità.

  1. La fase della successione

Infine, l’ultima fase è quella in cui il proprietario fa un passo indietro o esce e consente ad altri di gestire l’attività. Qui è dove conviene aver iniziato con la fine in mente. Sia che il tuo piano fosse rimanere da solo o creare un impero, il momento migliore per stabilire gli obiettivi aziendali è all’inizio. Anche se lavori da solo nel seminterrato (o nel garage o nell’ufficio a casa), è essenziale pensare al tipo di attività che speri di creare. Alcuni fondatori vogliono semplicemente una carriera piacevole. Alcuni proprietari si sforzano di creare un’azienda di famiglia. Altri costruiscono aziende come investimenti da vendere in seguito. Ogni tipo di attività richiede strategie diverse, ma se sai a cosa stai lavorando, quest’ultima fase sarà più semplice.

Che tu sia un vero imprenditore solista che lancia una piccola impresa o avvia un’attività con una visione più ampia, è saggio prendersi del tempo per sviluppare obiettivi, supportarli con un piano strategico e iniziare a muoversi deliberatamente in una direzione.

Scegli il tuo Business Plan

Silver

Business Plan
800
397 *50% di Sconto!
  • E’ il piano Starter, ti consente di presentare in modo chiaro ed accurato tutte le informazioni descrittive che compongono il tuo progetto d'impresa e gli aspetti principali che porteranno ad investire nella tua idea. Viene realizzato in documento di 8–12 pagine.
    Il BUSINESS PLAN CONTIENE: Executive Summary, Descrizione Azienda, Analisi SWOT, NDA (Non Disclosure Agreement).

Gold

Business Plan
1400
697 *50% di Sconto!
  • E’ il piano intermedio, ideale per presentare il tuo progetto in modo professionale e preciso, contiene al suo interno sia la parte descrittiva aziendale che la parte finanziaria. Viene realizzato in documento di 30–45 pagine.
    Il BUSINESS PLAN CONTIENE: Executive Summary, Descrizione azienda, Analisi del settore e dei competitor, Analisi SWOT, Analisi Clienti,  Piano Di Marketing personalizzato, Revisione e Critica, Previsione Finanziarie, Elenco investitori, NDA.

Platinum

Business Plan
1700
797 *52% di Sconto!
  • E’ il Top di gamma, ti consentirà di presentare al meglio il tuo progetto di Business a dei Finanziatori ed Investitori in modo assolutamente completo, dettagliato ed efficace. Viene realizzato in documento di 33–48 pagine.
    Il BUSINESS PLAN CONTIENE: Executive Summary, Descrizione azienda, Analisi del settore e dei competitor, Analisi SWOT, Analisi Clienti,  Piano Di Marketing personalizzato, Revisione e Critica, Previsione Finanziarie, Elenco investitori, NDA, Business Model.

* Promozione valida ancora per:

Giorni
Ore
Minuti
Secondi